Chi Siamo

Le origini del gruppo dei volontari del soccorso Croce Rossa Italiana nel comune di Capaccio-Paestum risale agli inizi degli anni 90, con l’aggregazione di molti volontari al seguito. Negli anni gli eventi positivi e negativi hanno cambiato radicalmente l’organigramma del gruppo con il susseguirsi di aperture e chiusure dello stesso.

Nel 2008 il gruppo trova una stabilità con l’avvento della Convenzione 118 e con l’aggregazione di molti volontari esperti. Nel 2010 prende le redini del gruppo il volontario Luigi Scala e da subito, con l’aiuto dei suoi collaboratori più fidati, si incammina nel progetto di farlo diventare Comitato Locale, sogno sempre perseguito e mai realizzato fin ora.

Nel settembre del 2013 il tanto ambito sogno diventa realtà e il timoniere del Comitato è sempre lui, Luigi Scala. Da subito comincia un rafforzamento dell’autoparco con mezzi di ultima generazione e studiati a misura di operatori 118.

Nel 2015 il comitato si estende con i comuni di Roccadaspide,in cui viene aperta subito un’unita territoriale distaccata e successivamente gli vengono assegnati i territori di Monteforte Cilento,Stio,Magliano e Aquara

Nel 2017 l’amministrazione comunale cede al Comitato un appartamento nel centro di Capaccio, collocato in modo strategico per l’aggregazione dei giovani e per svolgere al meglio le attività quotidiane che sono: servizio 118, trasporto infermi, trasporto dializzati, assistenze sanitarie ai grandi eventi, attività di supporto e inclusione sociale, promozione dello sviluppo dei giovani e della cittadinanza attiva.

Attualmente il Comitato dispone di cinque ambulanze di cui una 4×4 per i soccorsi in zone impervie, due auto mediche e una moto medica.

Tutto questo è stato possibile soprattutto grazie ai volontari che quotidianamente portano avanti le varie attività del Comitato.